Festività del Santo Patrono

Pubblicata il 15/10/2021

Carissimi concittadini,
 
finalmente la nostra comunità torna a vivere un momento di condivisione all’insegna della riscoperta e della valorizzazione delle proprie tradizioni. L’occasione viene dall’inaugurazione dello storico capitello di “San Gallo” al termine dei lavori di restauro conservativo. Grazie a questo intervento, il capitello, simbolo della devozione popolare e luogo molto caro a tutti noi, torna allo splendore originario e potrà essere ammirato in questa veste per parecchi decenni.
La cerimonia di sabato 16 ottobre, alle ore 17, vuole essere molto di più di una semplice inaugurazione: sarà un motivo di festa per tutta la nostra comunità che finalmente, dopo più di un anno e mezzo di emergenza, potrà riunirsi con serenità per condividere la gioia nel ritrovare una testimonianza della nostra storia e della nostra tradizione, non dimenticando chi siamo e da dove veniamo.
Rivolgo un sentito ringraziamento a tutte le Associazioni, alla Parrocchia, ai Cittadini, alle Imprese, agli amici del luna park,  agli uffici che hanno reso possibile tutte le iniziative che ci permettono di continuare a far vivere luoghi e testimonianze storiche, sociali e culturali del nostro Comune.
Estendo perciò con soddisfazione ed emozione il mio invito a partecipare a questa importante giornata per la nostra comunità, alla celebrazione religiosa in onore del patrono San Gallo e al momento conviviale con l’aperitivo al Centro Parrocchiale. La serata poi continuerà con lo splendido concerto di musica sacra della corale “Martinelli Pertile” presso la nostra chiesa parrocchiale. La festa continua domenica con il pranzo della comunità in Patronato, al quale siete tutti invitati previa prenotazione e fino ad esaurimento posti.
In piazza è ritornato il luna park con le giostre per i ragazzi e per i più piccoli: anche loro hanno bisogno di ritrovare i loro spazi e le loro occasioni di svago e divertimento, all’insegna della normalità.
Vi aspetto numerosi e Vi ringrazio.
 
 
Il Sindaco
Michele Danielli
 
 

Facebook Twitter
torna all'inizio del contenuto